Dantedì: una giornata dedicata al Sommo Poeta, alla nostra lingua - l’italiano - alla nostra cultura e alla nostra Nazione.
"...di rose candide e vermiglie - quadri viventi della Commedia dantesca e petali di terzine da Inferno, Purgatorio e Paradiso”-

Da un'idea della  prof.ssa Nila Gallo, il Dipartimento di Lettere è orgoglioso di presentarvi il Progetto “…di rose candide e vermiglie - quadri viventi della Commedia dantesca e petali di terzine da Inferno, Purgatorio e Paradiso”-.
Ispirandoci ad un’opera che abbraccia tutte le declinazioni del reale, in concomitanza con la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, il nostro Dipartimento di Lettere ha lavorato al progetto attraverso una rilettura contemporanea del poema dantesco.
Il giovane "Dante TikToker", immerso nel web, iscritto ai social media, connesso a smartphone e I-pad, sarà colui che accompagnerà lo spettatore ad un uso costruttivo dei social: divulgare l’arte e la poesia per ingentilire l’animo.
La rappresentazione teatrale del Poema dantesco ha avuto come fine quello di rendere onore ad un autore che è l’orgoglio della cultura italiana e di celebrare un poeta la cui opera è parte del panorama letterario italiano.
Al progetto hanno partecipato 30 alunni delle classi seconde e terze della Scuola Secondaria di Primo Grado che hanno interpretato, in chiave un po' moderna, immedesimandosi nei vari personaggi, il viaggio di Dante nell'aldilà.
A completare la scenografia non potevano mancare le melodie, eseguite da 7 musici, che vi proietteranno in un mondo incantato, e l'aulica presenza delle Muse e del Dio Apollo che hanno fatto da cornice ai quadri viventi.
Grazie a tutti i genitori per averci supportato e sostenuto. Un ringraziamento speciale a don Alessandro Genovese, per averci dato la possibilità di girare delle scene all’interno della Chiesa Madre. Doverosi ringraziamenti al Dirigente Scolastico, prof. Salvo Cantone, per venirci sempre incontro, nonostante le nostre richieste non sempre fattibili; al Vicepreside, prof. Ezio Rudilosso, per la perfetta macchina organizzativa; alla nostra carissima D.S.G.A, dott.ssa Rosita Pavano, e alla sig.ra Lucia Giarratana per la parte amministrativa.
Tutto il gruppo docente del IV Ist. Comprensivo "S.Quasimodo" di Floridia si unisce al Dantedì citando il verso finale del XXXIV canto dell’Inferno che rispecchia la realtà attuale: “E tornammo a riveder le stelle”. Nel frattempo, aspettando e augurandoci di ritornare alla vita normale, auguriamo Buona e Santa Pasqua a tutti voi e alle vostre famiglie.