La solidarietà si esprime anche con un semplice gesto come, per esempio, quello di indossare indumenti con i colori della bandiera ucraina. E' ciò che i nostri alunni ed insegnanti hanno fatto ieri, g. 03 marzo, alla ripresa delle lezioni dopo la chiusura per disinfestazione. Dai più piccoli della Scuola dell'Infanzia ai più grandi della Secondaria, i nostri ragazzi hanno manifestato il loro sdegno verso la brutalità della guerra e la loro vicinanza al popolo ucraino, recitando poesie, colorando manifesti e cartelloni e soprattutto discutendo in classe con i nostri docenti, nel tentativo, invano, di dare un senso a ciò che sta accadendo. Continueremo ad esprimere la nostra solidarietà alla Nazione Ucraina con iniziative più concrete: raccolta di farmaci, alimenti non deperibili, ecc., ed invitiamo tutta la cittadinanza ad unirsi in questa gara di solidarietà, sperando che quanto prima il sole torni a risplendere sul cielo dell'Ucraina, senza il fumo delle bombe e la polvere delle macerie.